Michelangelo Scandroglio Group Firenze

Nicola Caminiti, 24 anni - Sax
Paolo Petrecca, 23 anni - Tromba
Emanuele Filippi, 26 anni - Piano
Michelangelo Scandroglio, 22 anni - Contrabbasso
Mattia Galeotti, 23 anni - Batteria

607 21

Michelangelo Scandroglio studia jazz con il grande contrabbassista italiano Ares Tavolazzi e contrabbasso classico con M. Gabriele Ragghianti all’ISSM Boccherini di Lucca.
Perfeziona i suoi studi di jazz con Joe Sanders, Harish Raghavan, Ben Street a Siena Jazz durante il Summer Workshop, portando avanti gli studi classici con masterclass di Alberto Bocini, Jeff Bradetich, Sorin Orcinschi.
Viene inserito tra i “Winners” del “Riga International Jazz Bass Competitionn 2018” e riceve il prestigioso premio “Tomorrow's Jazz” indetto da VenetoJazz come uno dei migliori talenti emergenti del jazz italiano.
Ha collaborato con giganti del jazz italiano tra cui Stefano “Cocco” Cantini, Nico Gori, Carlo Atti, Flavio Boltro, Fabrizio Bosso, Stefano Tamborrino, Alessandro Lanzoni, Walter Paoli, Micheal Rosen e con alcuni dei musicisti più riconosciuti a livello internazionale tra cui Logan Richardson, Glenn Ferris, Ben van Gelder, Marvin “Bugalu” Smith, Alex Sipiagin, Gregory Hutchinson, Xavi Torrres Vicente.
Nel 2019 vince Conad Jazz Contest, dove propone brani originali di propria composizione accompagnato da alcuni dei migliori talenti della penisola, tra cui il sassofonista siciliano Nicola Caminiti, il batterista Luca Caruso, il trombettista Paolo Petrecca e il pianista Nico Tangherlini.

189 ascolti
119 ascolti