Il Grande Viaggio

PERICOPES Parma (Italia)

Emiliano Vernizzi, 1978, sassofoni
Alessandro Sgobbio, 1982, piano

1° classificato Conad Jazz Contest 2013

I Pericopes nascono nel 2007 da un’idea del pianista Alessandro Sgobbio e del sassofonista Emiliano Vernizzi. Iniziano fin da subito una lunga attività concertistica, seguita da diversi riconoscimenti, tra cui la vittoria del prestigioso Padova Carrarese (giuria presieduta da Paolo Fresu) e l’esordio con il doppio album “The Double Side” (RAM records). Vengono successivamente segnalati nel Top Jazz 2012 della rivista italiana Musica Jazz, per poi aggiudicarsi nel 2013 il primo posto a Conad Jazz Contest.
Dal quel momento in poi, la loro carriera decolla in maniera ancora più incisiva. Prima con l’album “Frames” (2014, PJF Records), poi l’anno successivo con “These Human Beings” (2015, AlfaMusic), registrato a New York come parte del progetto Pericopes+1, in collaborazione con il batterista americano Nick Wight. Seguiranno due tour americani e quattro europei, con più di cento concerti tra USA, Francia, Germania, Austria, Slovenia, Croazia, Rep Ceca, UK, Svizzera e Olanda. Parallelamente, partecipano a importanti eventi — tra cui il Gateshead Jazz Festival (UK), Jazz Pas Grave e UNESCO International Jazz Day (Parigi), Burg Jazz (DE), Graz Jazznacht (AU) — e si esibiscono in altrettanti prestigiosi club in tutto il mondo, dallo Shapeshifter Lab di New York all'A-Trane di Berlino.
Nel 2017 “Legacy” (Auand Records) — nuova pubblicazione della produzione +1 — riscuote ottime recensioni e viene accompagnato da due tour europei, con più di 30 date anche nel 2018 tra Italia, UK e Germania. Nel gennaio di quest’anno esce inoltre il quarto album in duo, “What What”, per l’etichetta svizzera Unit Records.